SPETTACOLO IN PROGRAMMA

Lunedì 4 Settembre

Ore 22.00 –  Teatro [PALCO A]

PAOLA PESSOT

ALESSANDRO MARVERTI

L’AMORE È UNA SOSTANZA STUPEFACENTE
di Paola Pessot e Alessandro Bardani

Regia di Alessandro Bardani

Perché diciamo “Io muoio d’amore per te”, invece di dire “io vivo d’amore per te?”
Semplice: “perché l’amore… t’ammazza!”

Sono passati 3 mesi esatti da quando Corrado ha chiesto a Beatrice di sposarlo.
Tutto ciò che lei è riuscita a rispondere è stato: “Non lo so. Comunque… Grazie!”
Lui l’ha pregata di pensarci su, e di tenere l’anello. Dopodiché è sparito nel nulla. Per tre mesi!
Bea è distrutta dai dubbi: perché non ha risposto “Sì”?
Non lo amava? O semplicemente non è proprio portata per i rapporti di coppia?
Comincia quindi a ripercorrere la sua vita, ricordando tutti gli uomini più importanti che ne hanno fatto parte.  Dal bambino per cui aveva una cotta alle elementari, (e che riempiva di botte dall’inizio alla fine della scuola),  fino ad arrivare all’apparentemente perfetto Corrado.

Ma se era davvero così perfetto perché Bea non ha accettato la sua proposta di matrimonio?
Perché quando una storia finisce si ricordano solo le cose belle, invece di concentrarsi su ciò che non andava?

Tra depressioni e picchi d’entusiasmo, Bea riflette ad alta voce sulla realtà che la circonda, su se stessa, sull’amore. Ne cerca il significato ovunque, analizzando in modo ironico e dissacrante la sua vita amorosa e quella delle persone che la circondano. Un vero e proprio flusso di coscienza interrotto dai ricordi del suo passato.

Una sorta di stand-up comedy involontaria…  dove il pubblico, da subito, entra nell’intimità della sua casa, dei suoi pensieri, e “spiandola” si ritrova ad empatizzare con lei, ridendo insieme a lei delle situazioni grottesche in cui si è cacciata, ma allo stesso tempo commuovendosi di fronte alla sua fragilità e ai suoi maldestri tentativi di vincere la solitudine.

Scritto e interpretato da Paola Pessot. L’Amore è Una Sostanza Stupefacente e è una dissacrante commedia sul “cuore della natura umana”, che usa il famigerato “Amore” come pretesto per raccontare le contraddizioni, la forza, le debolezze e l’infinita varietà degli esseri umani.

 

 

I personaggi maschili saranno tutti interpretati da Alessandro Marverti, a simboleggiare come spesso si finisca con l’innamorarsi dello stesso tipo di persona, anche se sbagliata.

Tutti riconosceranno in Bea e nei suoi fidanzati delle figure familiari: un parente, un amico, un collega, sé stessi.
Che siate singles o felicemente accoppiati,  Bea e i suoi fidanzati vi faranno ridere delle vostre debolezze, e pensare che, dopotutto, poteva andarvi molto peggio.

 

 

Contatti: tel. 349 7638791

e-mail ottavoatto@gmail.com

Pagina facebook Ottavo Atto

Ingresso libero e gratuito

Note: Accessibile ai disabili

 

Annunci