La leggenda della spada nella roccia

Venerdì 2 settembre 2016

ORE 21.00 – Musical [PALCO A]

MAG

LA LEGGENDA DELLA SPADA NELLA ROCCIA

Regia di Valeria Nardella
Musiche di Antonio Cicognara
Con Valeria Nardella, Vincenzo Paolicelli, Luca Laviano e Paola Moscelli.

spada1

L’associazione culturale “MAG – Movimento Artistico Giovanile” è una realtà nata nel 2010 dall’unione di tre giovani artisti provenienti da esperienze differenti, ma uniti da un obiettivo comune: realizzare un percorso didattico e artistico attraverso spettacoli, matinée, corsi di teatro e workshop al fine di riavvicinare adulti e bambini al mondo del teatro (e dell’Arte in generale) e di “rieducarli” alla cultura lasciata oggigiorno ai margini della società.

Allo stato attuale dei fatti le discipline dello Spettacolo e tutto quanto concerne l’Arte sono sacrificati ad un piccolo circuito di auto-produzioni che gli artisti spesso non riescono a sostenere. Da ciò ne deriva che essere “artista” equivale a non essere un “lavoratore”, nonostante l’alto valore sociale e culturale del servizio offerto.

Noi siamo una realtà che temerariamente cerca di lottare in un momento storico alquanto difficile, per restituire all’Arte il rispetto che merita. Lo scopo che ci proponiamo è costruire una piccola “isola felice” che restituisca spazio e dignità alla creatività e alla cultura, come già avviene ormai da tempo in molti Paesi del mondo.

VALERIA NARDELLA

Laureata in DAMS – Discipline Arti Musica e Spettacolo presso l’Università Roma Tre e diplomata presso l’Accademia Teatrale di Roma Sofia Amendolea (biennio avanzato). Sono attrice, cantante, regista e insegno recitazione a bimbi e adulti. Fra i miei principali interessi risultano l’amore per l’arte nella sua totalità (pittura, scultura, fotografia, musica e la lettura). In particolare ho interesse per la storia, i miti e le leggende. Pratico armi medioevali tra cui la spada e   il tiro con l’arco.

CRISTINA PAPEO

Laureata in Organizzazione di eventi culturali e dello spettacolo (DAMS) presso l’Università Roma Tre. Mi occupo di organizzare attività culturali presso Enti pubblici o privati, ideare, produrre, attuare e pubblicizzare iniziative relative al campo delle arti ed in modo particolare del teatro. Fra i miei principali interessi figurano i viaggi alla scoperta di altre civiltà, la fotografia e gli animali.

 ANGELO NARDELLA

Studente di Comunicazione Digitale presso l’Università degli studi di Milano, mi occupo principalmente di sviluppo web, beta-tester di web-app e programmazione. Le mie passioni sono l’informatica e lo studio dell’evoluzione tecnologica in ogni sua forma. Costantemente aggiornato su qualunque novità in campo di sviluppo del digitale, sono molto attento ai dettagli e accurato nel lavoro. Amo lo sport, le attività all’aria aperta e la buona cucina.

FABIO VASCO

Dopo la maturità si trasferisce a Roma, per frequentare la scuola d’arte drammatica TEATRO AZIONE. SI specializza con coach americani e frequenta come allievo il laboratorio dell’accademia d’arte drammatica Silvio D’Amico.Ha lavorato a teatro con registi del calibro di Luciano Melchionna , Marco Mattolini, Pino Strabioli, Patrick rossi Gastaldi, Giovanni Franci e altri. E’ attivo anche nel cinema e tv.

Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. Perché i bambini lo sanno già. Le favole dicono

ai bambini che i draghi possono essere sconfitti.” di Gilbert Keith Chesterton

LA LEGGENDA DELLA SPADA NELLA ROCCIA:

Testo e Regia: Valeria Nardella

Musiche: Antonio Cicognara

con Valeria Nardella, Vincenzo Paolicelli, Luca Laviano, Paola Moscelli.

Assistente alla regia Vincenzo Paolicelli Coreografie Valeria Iacampo Costumi Monica Raponi Scenografie

Andrea Zatti e Dario Romano Tecnico audio/luci Giulio Ferro

Direzione Artistica Valeria Nardella Organizzazione Cristina Papeo Amministrazione Fabio Vasco

La leggenda narra che Excalibur fosse una spada appartenuta all’ultimo imperatore dell’ Impero Romano d’occidente Flavio Romolo Augusto e che finì incastonata in un’ enorme roccia dalla quale chi fosse riuscito ad estrarla sarebbe diventato re di tutta l’Inghilterra. Sarà così che Semola, un aspirante scudiero timido ed impacciato, con l’aiuto di Mago Merlino e del simpatico brontolone Anacleto riuscirà nell’impresa e diventerà il leggendario Re Artù. Non prima di aver sconfitto a suon di magie ed incantesimi la potente e stralunata Maga Magò, storica nemica di Merlino, in un combattimento senza tempo tra il bene ed il male, il passato ed il futuro.

“La leggenda della spada nella roccia” insegna come il potere possa essere ottenuto senza forza né

violenza, ma anche solo con la purezza d’animo ed il coraggio, il tutto accompagnato da un pizzico di magia. Lo spettacolo dal ritmo frenetico ed incalzante regala al pubblico momenti esilaranti dove la magia e la leggenda si fondono per dar vita ad una fiaba che non smetterà mai di divertire.

Contatti: tel. 349 7638791

e-mail ottavoatto@gmail.com

Pagina facebook Ottavo Atto

Ingresso libero e gratuito

Note: Accessibile ai disabili

Annunci